LO SPORT AL CENTRO DELLE POLITICHE PER I CITTADINI

Di Lorenzo Pedretti

 

LO SPORT – Al centro dell’azione amministrativa

Lo sport a Como, secondo Agenda Como 2030, è parte essenziale dei processi di inclusione, di crescita, di socialità e di benessere per tutti.

Nuovo impulso al sistema sportivo della città verrà sia attraverso interventi diretti sul patrimonio sia con il supporto alle associazioni che molto fanno in quest’ambito a beneficio di tutti i cittadini.

Per questo sarà individuato, oltre all’assessore allo Sport, un consigliere che sarà referente diretto delle associazioni, in modo da attivare un filo diretto tra amministrazione e mondi sportivi.

Gestione e manutenzione degli impianti

Le società sportive il più delle volte sono disposte a fare investimenti sulle strutture – ma è decisivo estendere la durata delle convenzioni, per garantire maggiore stabilità alle società e un senso ai loro sforzi anche economici.

Manutenzione ordinaria e straordinaria

Aumentando la collaborazione tra l’ufficio tecnico del Comune e i dirigenti scolastici si vuole rendere totalmente fruibili le strutture esistenti. Oltre all’utilizzo dei soldi già stanziati e mai utilizzati del Patto per la Lombardia riguardo molti dei centri sportivi di Como, sarà previsto un cofinanziamento tra società e Comune per la manutenzione ordinaria e verrà programmato un piano di ristrutturazione straordinaria annuale, dando la priorità alle situazioni più critiche.

Il rapporto tra Comune e associazioni sportive

Lo sport è strumento di inclusione: perciò incentiveremo benefici, agevolazioni e sostegno sia per le società sportive che per le famiglie. Per le società sportive queste forme di beneficio saranno indirizzate a coloro che proporranno un’offerta che coinvolga diverse fasce di età. Per le famiglie, verranno previsti benefici nei casi in cui più soggetti del medesimo nucleo familiare partecipino alle attività o per le famiglie con ISEE più bassi.

Lo sport nei quartieri

Verrà realizzata una serie di giornate dello sport nei diversi quartieri della città che culmineranno nella “Notte bianca dello sport” in centro. La proposta consente di estendere la platea dei beneficiari, di creare un legame tra il cittadino e il luogo in cui vive, di rivitalizzare aree e zone troppo spesso inutilizzate.

Lo sport nei parchi

La promozione dello sport nei parchi richiede l’individuazione delle aree verdi da mettere a disposizione della cittadinanza. Seguirà l’individuazione delle ASD/SSD che realizzeranno attività sportiva in settimana, a pagamento e gratuita, destinata a diverse fasce di età, grazie ad un contributo di Sport e Salute/Comune. Verranno creati programmi diversificati per target e giornate a tema con incontri formativi sui temi di «sport e sociale» e «sport e salute».

Sport e Turismo

Grazie alla collaborazione con gli operatori del settore, albergatori, tour operator, realizzeremo offerte mirate per valorizzare la sinergia tra sport, paesaggio, cultura e turismo. Destineremo, in accordo con gli albergatori, l’aumento del budget previsto della tassa di soggiorno per la promozione e l’organizzazione di eventi sportivi.

Condividi