LE POTENZIALITÀ DEL MERCATO COPERTO DI COMO

di Maurizio Cinti

Riqualificare gli spazi per migliorare la città

L’area grossisti del mercato coperto, ristrutturata ma chiusa desolatamente da anni, rappresenta uno spazio eccezionalmente ricco di potenzialità per Como.

Non bisogna inventarsi nulla, basta guardare ai numerosi esempi similari sparsi in Italia e nel mondo.

Negli Stati Uniti spiccano le esperienze del Ferry Building di San Francisco, la vecchia stazione dei traghetti, o il Quincy Market di Boston, dove la ristrutturazione di vecchi spazi ha portato all’apertura di mercati moderni che attirano quotidianamente frotte di cittadini e turisti. In Italia non mancano esempi altrettanto significativi di come si possano recuperare vecchie strutture espositive rivitalizzandole e offendo occasioni di sviluppo imprenditoriale oltre che spazi aperti alla collettività locale e al flusso turistico.

Roma, Firenze, Ancona, Trieste, Ravenna e via discorrendo, hanno esempi significativi in tal senso.

Pensiamo ad una struttura aperta al pubblico che raccolga spazi espositivi e di vendita e degustazione di prodotti enogastronomici locali e non.

Un’area con spazi comuni per sedersi e degustare le specialità offerte, che può diventare punto di incontro per i comaschi ed i turisti.

Si può pensare ad incentivare la imprenditoria giovanile del settore offrendo spazi commerciali a canone simbolico agevolato per i primi due/tre anni di avviamento.

Uno spazio in cui ritrovarsi oltre che per gustare prodotti del territorio, anche per leggere un libro o acquistare una guida turistica del luogo o biglietti per manifestazioni e spettacoli.

Insomma, ridare vita ad una struttura attualmente dimenticata che diventa volano di attività commerciali e turistiche a tutto vantaggio della zona, invogliando cittadini e turisti a rivitalizzare con la loro presenza una parte di Como altrimenti fuori dai consueti circuiti.

Ancora una volta, prendere esempio dalle esperienze virtuose sparse per il mondo significa trasferire a Como la volontà positiva di lavorare per lo sviluppo ed il futuro della collettività.

Come già abbiamo scritto, il nostro programma prevede una valorizzazione come mercato cittadino e piazza coperta, aperto tutta la settimana, rivolto a tre obiettivi principali:

  • Architettonico: attraverso la valorizzazione (restauro parte dettaglianti e completamento padiglione grossisti) e inserimento nel circuito razionalista. Creazione di una piazza coperta al piano terreno del padiglione grossisti.
  • Enogastronomico: attraverso la trasformazione del padiglione grossisti in uno spazio enogastronomico a “centimetrozero”, con punti di ristoro che servono prodotti provenienti dai banchi del mercato.
  • Culturale: attraverso l’utilizzo della piazza interna per piccoli eventi (concerti, letture, teatro di strada, ecc.)

Condividi